La nuova Hyundai i20 WRC Coupè per la stagione 2018

Hyundai Motorsport presenta la nuova i20 WRC Coupé per il campionato 2018

di Mattia Eccheli
  • condividi l'articolo

BIRMINGHAM – Quattro equipaggi, un obiettivo: vincere il titolo mondiale. Almeno uno, ma meglio se tutti e due. Alla quinta partecipazione di fila al Fia World Rally Championship (Wrc), Hyundai punta decisamente al bersaglio grosso. Nel 2017 Thierry Neuville si è dovuto di nuovo accontentare di essere il numero due del circuito ridato. Di nuovo alle spalle di Sébastien Ogier, che con la Ford Fiesta è sembrato meno irraggiungibile che con la VW Polo R tanto che dei 92 punti di vantaggio del 2016 ne ha salvati appena 24.

Neuville può recriminare sugli errori delle prime due gare, quando era in testa ed ha poi finito con lo sbagliare, aprendo la strada ad Ogier, peraltro poi raggiunto a metà stagione prima di andare completamente in bianco in Germania e rinunciare definitivamente ai sogni di gloria. A tre gare dalla fine, la scuderia coreana con sede in Germania ha ingaggiato Andreas Mikkelsen, che nel 2018 disputerà tutte le tappe del Wrc sulla seconda Hyundai i20 coupé. Dani Sordo e Hayden Paddon si divideranno la terza (la numero 6), anche se il calendario delle loro partecipazioni non è stato ancor definito.

I quattro successi stagionali del belga hanno confermato la competitività del pilota e l'affidabilità della vettura, peraltro aggiornata in vista del campionato che prende via a fine mese a Montecarlo. Hyundai parteciperà anche nel Wrc2 con una NG i20 R5 dalla nuova livrea che rientra nel Motorsport Driver Development Program. L'equipaggio arriva dalla Finlandia, la nazione con la più alta concentrazione di campioni del mondo di rally: al volante ci sarà Jari Huttunen (23 anni) navigato da Antti Linnaketo.

«Siamo arrivati vicini al titolo nel 2017, ma sappiamo di non aver avuto la giusta continuità di prestazioni», ha ammesso il team principal Michel Nandan. «L’intento è quello di correggere questi aspetti nella stagione 2018, che vedrà tutti i team lavorare a miglioramenti delle vetture. Abbiamo molto rispetto dei nostri avversari: le loro performance ci spingono a migliorarci gara dopo gara, guidandoci verso i nostri obiettivi», ha concluso.

  • condividi l'articolo
Sabato 13 Gennaio 2018 - Ultimo aggiornamento: 14-01-2018 00:33 | © RIPRODUZIONE RISERVATA
COMMENTA LA NOTIZIA
0 di 0 commenti presenti